Giudice mette fine alla guerra del co-fondatore della Microsoft


Paul Allen, il co-fondatore della Microsoft con un patrimonio netto di 13,5 miliardi di dollari nel 2010 (dati Forbes), aveva sporto denuncia a nome della sua società Interval, contro 11 grandi società fra cui Apple, Google, Netflix, Facebook, YouTube per la violazione di quattro brevetti. Allen ha fondato la Microsoft insieme a Bill Gates nel 1975, ma lasciò la società nel 1983, perchè affetto dal morbo di Hodgkin.

Secondo Allen le 11 società avrebbero violato i brevetti prodotti da una società di ricerca della Silicon Valley, che chiuse nel 1992 ed i cui brevetti sono stati rilevati dalla Interval Licensing.

I due brevetti che secondo Allen sono stati più violati sono:

1) n ° 6.263.507, “Browser per l’uso nella navigazione in un insieme di informazioni, con particolare applicazione alla navigazione nell’ informazione rappresentata dai dati audiovisivi.”

2) n ° 6.757.682, “Sistema di avvertimento per gli utenti nei confronti di articoli di interesse attuale.”

Stranamente, nessuna società legata alla Microsoft, era stata citata. Secondo il giudice distrettuale Marsha Pechman che ha respinto la querela venerdi, il caso non può procedere in quanto non sono stati specificatamente nominati i prodotti che violano, ma sono solo indicati siti web che violano brevetti o che incoraggiano terzi ad utilizzare prodotti che violano i brevetti. Poiché secondo il giudice, tale modo di procedere è una violazione delle regole della Corte, non si può andare avanti nel procedimento; il querelante ha però tempo fino al 28 dicembre per depositare una modifica della sua denuncia.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta