Doppia Casella di ricerca di Facebook virus?


E’ stato riportato da molti utenti che è comparsa una seconda casella di ricerca perfettamente inserita nel layout dell’interfaccia di Facebook, proprio accanto a quella legittima del sito.

I responsabili di Facebook hanno avvertito i loro utenti di non avere introdotto niente di simile, quindi potrebbe trattarsi di un malware oppure un plugin per browser, quindi un addon potenzialmente pericoloso.

Si è ricordato agli utenti che pensano di essere stati infettati, la possibilità di utilizzare il processo di bonifica, offerto dalla società e basato su un sistema di scansione anti-virus basato sul browser realizzato da McAfee.

Del resto data la sua grande popolarità e gli oltre 600 milioni di utenti, Facebook è sempre in continua lotta per tutelare la sicurezza e la privacy degli utenti usufruitori del social network, che usufruendo della sua enorme base di utenti, è costantemente preso di mira da malintenzionati.

All’inizi si è pensato ad un accordo tra Facebook e Bing e  che quindi si trattasse di una casella legata a Bing. Una grande partnership nella lotta fra Google e Microsoft per la ricerca web.

Questi accordi tra big, non sono nuovi: Google aveva pagato molti milioni ogni anno per avere la casella di ricerca entro MySpace, sembrava quindi, logico che anche Facebook e la Microsoft si fossero accordati finanziariamente in tal senso.

I responsabili di Facebook hanno smentito decisamente, dicendo che non era loro intenzione testare un campo separato di ricerca sul web e non è loro intenzione introdurre niente di simile.

Quindi ecco perchè gli utenti debbono stare molto attenti e non usare assolutamente la seconda casella di ricerca.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta