Chrome 14 con Native Client


Chrome sta per rilasciare la sua 14esima relase contenente numerose migliorie e con piena compatibilità al nuovo Mac OS Lion.  Chrome 14 offrirà di default la funzionalità Native Client di cui già si era molto parlato a proposito della versione beta.

Con la nuova versione Google avrebbe anche pagato circa 15.000 dollari complessivamente ai ricercatori di bugs risolvendo 32 vulnerabilità, anche se nessuna di queste è stata considerata critica mentre quindici sono state classificate ad alto rischio, dieci a medio e sette a basso.

Cos’è la funzione Native Client?

La native Client NaCl è una funzione che permette di eseguire in modalità sicura software scritto in C e C + + anche all’interno del browser, in sandbox. Per ora sarà possibile solo per le apps elencate nel Chrome web store ma si sta lavorando per estendere la protezione della funzionalità a tutte le apps.

Altra funzionalità offerta dalla nuova versione di Chrome sopratutto agli sviluppatori è l’API web audio che consente di aggiungere vari fantasiosi effetti, consentendo di mixare sorgenti sonore nello spazio 3D. Google, per mostrare le capacità del codice, ha realizzato demo molto interessanti fra cui un gioco basato sul biliardo in WebGL ed effetti sonori veramente molto realistici.

Come al solito l’aggiornamento a Chrome 14 avverrà automaticamente per gli utenti Chrome. Il download manuale è disponibile sul sito ufficiale


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta