2010: 12 anni insieme a Google


Una delle curiosità più divertenti legate al mondo Google, sono senza dubbio i “Doodle”, ovvero nient’altro che il logo stesso della grande G che campeggia nella home page del motore di ricerca più utilizzato al mondo. Dall’azienda di Mountain View uno staff di creativi – spesso con l’aiuto di giovani designer ingaggiati con concorsi ad hoc – si diverte a modificare giorno dopo giorno il Doodle in base ad eventi che ricorrono nella giornata stessa; ecco così loghi celebrativi di persone, eventi, città, fatti di importanza mondiale.

Lunedì 27 settembre Google ha però voluto festeggiare se stessa, per la precisione il suo dodicesimo anniversario, sostituendo il suo celebre Doodle con una bella torta da compleanno sulla quale campeggia la scritta “Google” con la lettera “L” che diventa una candelina da spegnere per festeggiare tutti insieme. Questa volta niente effetti speciali né videogames (il più famoso è stato il Pac Man che ha letteralmente inchiodato di fronte al video gioco più popolare di tutti i tempi milioni di persone in tutto il mondo, seppure per un giorno solo), bensì un dipinto realizzato dall’89enne artista americano Wayne Thiebaud.

Una vera e propria opera d’arte di un artista stimatissimo nel mondo della pop art, che Google ha voluto regalarsi per spegnere le sue dodici candeline. Ad onor del vero, sono stati in molti a sottolineare come il vero compleanno di Google dovrebbe risalire al 15 settembre del 1997, giorno in cui venne registrato il nome di dominio google.com, ma da Mountain View fanno sapere che per loro il giorno del “primo vagito” è quello in cui effettivamente la home page ha mostrato la prima casella per effettuare una ricerca sul suo motore. Da almeno dieci anni, infatti, Sergey Brin e Larry Page intendono il 27 settembre come il giorno in cui festeggiare la loro creatura: a noi non resta che augurare “Buon Compleanno Google!”.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta