Sony Ericsson Xperia Arc: prezzo, scheda tecnica


Sony Ericsson presenta sul mercato il modello di punta per questo 2011, il nuovo Sony Ericsson Xperia Arc, è un terminale capace di stare al passo coi tempi e con le esigenze sempre crescesti degli utenti di telefonia mobile.

Questo terminale si colloca a cavallo tra il top del mercato rappresentato dai modelli dei vari Nokia, Apple, BlackBerry , e tutti gli altri produttori che offrono ad ogni lancio sul mercato telefoni con novità assolute.

Per alcuni aspetti questo Xperia Arc può essere definito un terminale davvero ottimo, per altri invece ci saremmo aspettati qualcosa di più, stando alle varie impressioni che i vari utenti hanno espresso fino a questo momento.

COMPARTO ESTERIORE

Ci sono pochi telefoni che uniscono design accattivante e maneggevolezza uno di questi è sicuramente il nuovo Xperia Arc, la prima volta che lo si prende in mano ci si accorge della sua leggerezza e dal buon grip della cover posteriore, questo è dato dall’arco formato dallo smartphone, appositamente per consentire una buona maneggevolezza e anche una adattabilità perfetta sulle dita della mano, soprattutto nella fase di digitazione, ma non solo.

Il colore argento risalta molto di più la forma arcuata, rispetto al nero, ma ad alcuni affezionati al classico mattoncino, questo nuovo modello non è sembrato molto funzionale, rimane comunque una impressione soggettiva, da provare prima di affrontare un acquisto dal punto di vista economico importante.

Le dimensioni sono notevoli ma in linea con i terminali dei competitor, talvolta persino inferiori se paragonato a modelli come il nuovo Motorola, o altri modelli dalle pari dimensioni effettive ma a prima vista di mole importante.

Le dimensioni riportate sulla scheda tecnica del produttore sono:

  • Altezza 125 mm
  • Larghezza 63 mm
  • Spessore 8,7 mm

il tutto racchiuso in un peso di 117 grammi circa, davvero sotto la media se paragonato a modelli che fanno del loro punto di forza peso e dimensioni, tralasciando altri fattori, che in questo caso sono stati trattati tutti in modo maniacale.

Per quanto riguarda i tasti fisici e le caratteristiche esteriori, troveremo sotto il display 3 tasti fisici non a sfioramento, come adottato da altr modelli, per le azioni più frequenti, il tasto di accensione, il tasto fotocamera, il bilancere per il volume, l’ingresso jack da 3,5 mm, l’ingresso per la micro usb e l’uscita HDMI.

Per quanto riguarda il display, molto luminoso e reattivo, è stato implementato un 4,2 pollici full touchscreen capacitivo, in risoluzione da 480 x 854 pixel a 16 milioni di colori.

I colori disponibili per questo terminale, come solitamente tutti gli smartphone appena usciti sul mercato sono il nero e l’argento, non è da escludere però una seconda produzione in altri colori, che però rimane molto improbabile vista la produzione di altri modelli già annunciata.

COMPARTO HARDWARE E SOFTWARE

Comparto discreto quello hardware e software, questo smartphone presenta un’ottima reattività del display, sia nello scroll dei menù che nell’esecuzione delle applicazioni rispondendo sempre in modo immediato e pulito, quindi ottimo pacchetto

Le caratteristiche hardware e software per questo terminale, come da scheda tecnica rilasciata dal produttore sono:

  • Sistema operativo Android versione 2.3.1
  • Processore Qualcomm MSM8255 da 1Ghz versione Snapdragon
  • Memoria interna disponibile 512 MB
  • Possibilità di espansione memoria tramite Micro SD
  • Batteria agli Ioni di Litio da 1500 mAh
  • Autonomia massima in conversazione 7 ore
  • Autonomia massima in standby 430 ore
  • Ingresso Micro Usb e uscita HDMI
  • Fotocamera da 8,1 megapixel con autofocus e Flash Led
  • Fotocamera secondaria frontale da 1,3 megapixel

Punto a favore la batteria longeva, stando a chi ha potuto provare il terminale in anteprima a pieno regime d’utilizzo, altra ottima caratteristica è la memoria espandibile tramite Micro SD, visti i soli 512 MB di memoria interna.

Fotocamera da 8,1 megapixel, davvero ottima ma non eccezionale, rispetta comunque gli standard degli altri modelli, però ovviamente confrontata a smartphone che hanno investito molto nel reparto fotografico pecca in qualcosa, come la maggior parte degli altri smartphone.

CONNETTIVITÀ

Reparto ottimo quello relativo alle connessioni, navigazione web fluida in tutte le connessioni, presente il pinch to zoom abbastanza reattivo, come lo scroll delle pagine, navigazione gradevole grazie all’ampio schermo che presenta pochi fronzoli in cornice limitandosi alla barra superiore ed inferiore molto sottili tra l’altro.

Le connessioni disponibili come riportato nella scheda tecnica del produttore sono:

  • Reti disponibili Umt, Gsm Quadri Band (850/900/1800/1900)
  • GPRS 4+1 slots class 10 – 86 kbps
  • EDGE class 10 – 237 kbps
  • UMTS
  • HSDPA da 7,2 Mbps
  • HSUPA da 5,76 Mbps
  • Bluetooth versione 2.1 con A2DP
  • Wi-Fi (802.11b/g/n)
  • Micro Usb versione 2.0
  • Email
  • Instant messaging
  • SMS & MMS
  • Browser Html, Wap, xHtml
  • A-GPS
  • GPS
  • HDMI

COMPARTO MULTIMEDIALE

Comparto multimediale davvero accattivante grazie al player che Sony Ericsson ha studiato, l’audio player infatti permette oltre all’ascolto del brano, di vedere in contemporanea la cover dell’album in riproduzione, il che non è una novità, ma l’interfaccia a mio avviso è meno minimalista è più vivace del normale.

I file supportati per questo modello, come riportato dal produttore sono:

  • AAC+,  MP3, MP4, WAV, WMA, WMV

Pochi i file che vengono resi compatibili per questo terminale, però quelli di comune utilizzo ci sono tutti, resta comunque inferiore rispetto a terminali come HTC che presenta uno dei comparti audio-video migliori sul mercato.

Per la fotocamera invece ottima la risoluzione massima delle foto, disponibile in 3264 x 2448 pixel, mentre la risoluzione massima video è di 1280 x 720 pixel, ovviamente grazie alla tecnologia HD il terminale gira video a 720p.

CONFEZIONE

Dotazione base leggermente superiore alla media, impreziosita dalla scheda di memoria, superiore alla media dei competitor per capienza e le cuffie in-ear, nella confezione troviamo:

  • caricatore da viaggio
  • i manuali d’uso
  • gli auricolari con jack standard da 3.5 millimetri
  • le cuffiette in-ear
  • il cavo dati
  • memoria microSD da 8gb

PREZZO E CONCLUSIONI

Tasto dolente per questo Sony Ericsson Xperia Arc è il prezzo, un filo troppo alto per un terminale che non stravolge il mercato, il nuovo smartphone è stato presentato a 569 euro, decisamente troppi per un terminale funzionale e performante ma che non ha raggiunto il livello dei competitor di gamma top, convincendo a pieno l’utente, questo quindi potrà sicuramente essere uno smartphone da acquistare quando il prezzo calerà, oppure in alternativa da acquistare tramite abbonamento con l’operatore telefonico affiliato.

Telefono visto il prezzo, destinato agli affezionati di Sony Ericsson, per il resto degli utenti non credo ci sarà una risposta sopra le aspettative di vendita.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta