RIM: Nuovi BlackBerry 9900 e 9930, anteprima e scheda tecnica


RIM questa volta fa le cose in grande ed annuncia i suoi nuovi gioielli per il secondo semestre dell’anno, si tratta dei BlackBerry 9900 e 9930, entrambi dotati finalmente del display touchscreen e di tante altre nuove funzionalità che scopriremo col passare dei giorni. Le sensazioni intornoa  questi nuovi modelli sono davvero fantastiche, RIM non è mai stata così completa nei suoi modelli come questa volta, inoltre la nuova cura nella gestione dei contenuti e il nuovissimo sistema operativo faranno di questi 2 smartphone i più venduti nella categoria business senza ombra di dubbio.

Le novità non si limitano solo a questo, anche i design porta qualche piccolo dettaglio rinnovato, ovviamente le modifiche più importanti sono state fatte a livello hardware e software, ma per una analisi corretta sotto questo aspetto dovremo prima affrontare un test dei prodotti, in modo da offrire una scheda reale dei modelli utile a tutti gli utenti in fase d’acquisto.

DESIGN & ANNOTAZIONI TECNICHE

RIM ha fatto scuola tra i business phone con il suo design sportivo ed elegante allo stesso tempo, anche questa nuova serie non si smentisce e i due BlackBerry 9900 e 9930 ne sono la prova. Classica forma base, questa volta viene però dato meno spazio al display sul fronte del telefono privilegiando la compattezza e la funzionalità dell’impugnatura capace di impegnare le dita sia sulla tastiera fisica sottostante che sul display touchscreen, in modo che ci sia una immediatezza sia in fase di digitazione che in fase di interazione con lo schermo.

Quindi un design in parte adattato alla novità touchscreen, esso però non riesce a perdere la natura elegante nelle forme affusolate nel settore inferiore e più decise sul resto dei lati. Il tutto integrato in una costruita con materiali all’avanguardia che permettono di rinnovare il binomio funzionalità e stile, tanto caro agli amanti della filosofia che unisce l’utile a dilettevole.

Dettaglio importante è la tastiera fisica qwerty che come sempre sarà molto comoda e pratica, ma che decide di non abbandorare la disposizione dei tasti compatta, ossia persiste la volontà di unire tutti i tasti senza lasciare spazio tra di essi, soluzione abbandonata da altri smartphone della stessa categoria. Il risultato è però giustificato da una piccola bombatura di ogni tasto che consente un rapido centramento delle dita e permette quindi di premere con sicurezza un solo tasto invece che rischiare di premerne due insieme durante la digitazione rapida.

Cover posteriore completamente piatta, che lascia spazio alle estremità verticali per un piccola inclinazione che permette di adagiare in tutta comodità lo smartphone al centro della mano, favorendo l’ergonomia durante l’utilizzo ripetuto. Anche questa soluzione non è condivisa da tutti i modelli, come per esempio da iPhone 4, che mantiene la sua classica forma a mattoncino privo di rotondità a meno che sui lati.

Il primo giudizio su questo settore è più che ottimo, permane la stessa classe ed affidabilità dei modelli precedenti, pur portando qualche piccola novità che rende il tutto più funzionale ma non per questo meno elegante ed accattivante.

HARDWARE & SOFTWARE

Ci spostiamo ora nella zona più importante dove le novità fioccano che è un piacere, la più evidente ed attesa risulta il display touchscreen, che molti chiedevano a RIM ma che ancora non era stato proposto per la versione Bold, ma solo in esclusiva per BlackBerry Torch. Visto l’ottimo successo riscosso con la serie Torch RIM  ha deciso di implementare anche su Bold il touchscreen, ovviamente le finalità delle due serie sono diverse quindi aspettiamoci qualche differenza tra le due versioni.

Il display implementato in questa serie è un 2.8 pollici davvero ben sfruttato sia in risoluzione che per modalità di utilizzo tramite l’impugnatura a due mani, caratteristica che si riallaccia al discorso ergonomia. Altre novità spuntano nel settore hardware, molti dei componenti infatti sono stati aggiornati per consentire una gestione dei contenuti e un utilizzo degli stessi migliore rispetto al modello 9780.

Da segnalare l’aggiornamento del processore che sarà uno Snapdragon da 1.2 GHz, molto reattivo e praticamente il migliore della categoria business phone. Altro fattore da segnalare è la consolidazione della fotocamera da 5 megapixel, avevamo infatti apprezzato l’upgrade di questo elemento da 3 megapixel, presenti nella versione 9700, ai 5 megapixel della versione 9780 che ha causato l’innalzamento delle vendite risultando meno carente sotto molti aspetti a livello multimediale. Proprio per questo motivo il touchscreen ha spintoRIM a proporre per le nuove serie un sistema operativo del tutto nuovo, chiamato BlackBerry OS 7. Esso consentirà di separare concretamente in 2 blocchi il database dello smartphone, creando il lato business dove potremo inserire facilmente dati, file, email e tutto quello che riguarda il lavoro, mentre dall’altra parte potremo catalogare foto, video, musica e giochi, creando una sorta di schedario dove ricercare con facilità le funzioni in modo rapido e diretto. Questo processo sarà guidato da una applicazione presente di serie sui nuovi Bold 9900 e 9300.

Il guidizio per questa categoria non possiamo darlo ora poichè solo una prova reale può fornirci la vera qualità e quantità delle funzioni, in base a quanto abbiamo potuto osservare è innegabile il passo avanti compiuto da RIM per questa serie.

USCITA & PREZZO

Ultimo dato in attesa della final review è la data d’uscita, che è stata fissata per la fine del mese il che presuppone un arrivo sui nostri scaffali tra circa 20 giorni. In materia di prezzo non ci sono notizie certe, sicuramente l’oscillazione andrà tra i 550 ed i 650, tutto dipenderà dal valore del pacchetto finale.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta