RIM Blackberry Curve 9360: uscita e prime caratteristiche tecniche


RIM dopo l’annuncio delle nuove serie Torch e Bold completa la sua gamma con l’arrivo dei nuovi BlackBerry Curve, serie che abbraccia sempre più utenti in giro per il mondo per la qualità ottima ed un prezzo niente male, rispetto ai modelli sopracitati. Non sono tantissime le indiscrezioni che rilascia il produttore ma proveremo ugualmente a fare una panoramica di questo nuovo RIM BlackBerry Curve 9360 ipotizzando gli sviluppi delle novità introdotte quest’anno.

In questo articolo analizzeremo i tratti sommari delle varie categorie, cercando di fare una panoramica completa sul prodotto, consentendo all’utente di avere una prima idea su cosa andrà ad acquistare nel momento in cui questo smartphone sarà immesso sul mercato italiano. Senza ulteriori indugi cominciamo la nostra review tecnica del RIM BlackBerry Curve 9360.

DESIGN & INNOVAZIONI TECNICHE

BlackBerry negli ultimi anni è stato sempre sinonimo di eleganza, lo stile del produttore canadese non può essere messo in dubbio, visto che la critica ed i fan concordano nell’affermare che pochi altri smartphone sul mercato raggiungono, o meglio si avvicinano, alla qualità di questa linea divenuta famosa in tutto il mondo per la sua efficienza e le sue caratteristiche di design.

Il nuovo RIM BlackBerry Curve 9360 non poteva fare eccezione, classico design da business phone che raccoglie l’eredità di un modello, il Curve 8520, tra i più venduti della fascia medio-alta. Linee decise sui lati mentre una curvatura ergonomica nella parte sia inferiore che superiore, questo dona un senso di eleganza e sportività che molti altri produttori cercano di imitare o carpirne il segreto. L’unione di queste caratteristiche al colore nero è il tocco finale per un Curve 9360 pressochè perfetto a prima vista, che possiede le classiche fasce laterali in metallo le quali portano un contrasto nella cover mai proppo esagerato, come invece spesso accade in altri prodotti.

Non potendolo definire eccellente, poichè ci aspettiamo di più nella prossima edizione, il design del RIM BlackBerry Curve 9360 è assolutamente ottimo, questo però potrebbe essere raggiunto da diversi produttori d’elite, che effettivamente propongono nei loro smartphone di punta un ottimo progetto d’insieme, come nel caso di Galaxy S2 o iPhone 4. Il plus che un vero leader del settore riesce a dare è però dato dall’unione del bello al funzionale, e qui sin dai tempi della famosa rotellina laterale che tutti i fan di vecchia data ricordano, RIM è insuperabile poichè la funzionalità unita all’eleganza è il marchio di fabbrica del produttore, che lo ha portato ai vertici del mercato con una risalita vertiginosa, dopo un periodo di buio.

Super tastiera QWERTY ormai divenuta un esempio da seguire per il resto dei produttori, display ottimizzato sfruttando tutta la cornice a disposizione, dimensioni ridotte e un mix di piccoli dettagli che ancora una volta riescono a fare la differenza rispetto al mercato di fascia media, elevando RIM BlackBerry Curve 9360 ad una categoria di terminali molto vicina al meglio del mercato.

Cosa aggiungere per questo terminale, ottimo come sempre, stile non rivoluzionato poichè assolutamente perfetto già da tempo, solo qualche piccola modifica per rendere più appetibile la nuova serie agli occhi degli scettici, ancora convinti che in questa categoria BlackBerry non sia il meglio.

HARDWARE & SOFTWARE

Differenze sostanzialmente ridotte al tipo di connessione quelle tra RIM BlackBerry Curve 9360 e gli altri due modelli di questa serie, 9350 e 9370, per il mercato italiano comunque il modello che verrà pubblicizzato è assolutamente quello in esame poichè dotato di connessione GSM/UMTS attiva in Italia con tutti gli operatori telefonici. Anche qui non troppe novità capaci di cambiare radicalmente il concetto di BlackBerry, ma in effetti rispetto al settore design assistiamo, così come nel caso di Bold e Torch, ad una crescita del settore multimediale, sempre più curato ed organizzato.

I c0mponenti fondamentali sono abbastanza classici, parliamo infatti di un display da 2.44 pollici con HVGA+ in risoluzione da 480×360 pixel a 262 mila colori, importante l’assenza del touchscreen che, come annunciato, non sarà ancora destinato a questa serie, ma sicuramente nel prossimo futuro vedremo un Curve touchscreen apparire sui nostri scaffali. L’assenza del display touch va ad influire però sul prezzo, che in questo modo cala di qualche decina di euro in più rispetto alle previsioni iniziali, il dato appena esaminato permette quindi di collocare il prodotto nella fascia media di prezzo, pur trattandosi di un terminale di alto livello complessivo.

Tra i componenti fondamentali non possiamo dimenticarci della fotocamera, che si adatta in questo RIM BlackBerry Curve 9360 agli standard di settore, arrivano a 5 megapixel con l’aggiunta di Zoom e Flash LED, manca l’Autofocus ma se il componente si dimostrerà all’altezza sono sicuro che molti non daranno troppo peso a questo dettaglio.

Ultima nota per la batteria, che dovendo gestire uno smartphone privo di touchscreen può avere un valore di frequenza minore, infatti sarà implementata una 1000 mAh, che nonostante i pregiudizi di alcuni sarà in grado di farci arrivare a fine giornata senza problema alcuno.

PREZZO & USCITA

Il prezzo di questo RIM BlackBerry Curve 9360 è ancora un mistero, certo è che non essendo un modello top i campi di offerta sono ristretti, si parla infatti di 300-450 come limite minimo-massimo di offerta, per la precisione assoluta dovremo aspettare ulteriori dettagli da RIM, quali il contenuto della confezione e i componenti fondamentali utilizzati, quali RAM, CPU e altro.

L’uscita sul mercato è prevista per Settembre, la data ufficiale ancora non c’è ma siamo tutti concordi nel dire che siamo agli sgoccioli pur ipotizzando che arrivi nell’ultima settimana del prossimo mese.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta