Motorola Atrix: news, prezzo, scheda tecnica


Motorola torna sul mercato europeo con il nuovo modello denominato Atrix 4G, questo terminale è il modello di punta per il momento della casa americana che, in attesa di uno smartphone innovativo sotto molti punti di vista, cerca di raggiungere il livello dei competitor di fascia medio-alta del mercato.

In attesa di provare il prodotto anche in Italia, andremo ad analizzare la scheda tecnica fornita dal produttore, evidenziando pregi e difetti, correlando le ipotesi ai modelli precedentemente usciti sotto il marchio Motorola, in modo da arrivare all’uscita sul mercato preparati, analizzando i punti salienti una volta che avremo il telefono tra le mani.

COMPARTO ESTERIORE

Questo Motorola Atrix, al pari del Droid Pro si presenta con dimensioni importanti e sicuramente questo influisce sul peso che per questo modello è pari a 135 grammi, uno in più rispetto al business phone predecessore, e molti in più rispetto ad altri modelli anche della stessa casa come il Defy, i dati ufficiali per le dimensioni complessive di questo modello, come da scheda tecnica fornita dal produttore sono:

  • Altezza 117,8 mm
  • Larghezza 63,5 mm
  • Spessore 10.1 mm

il tutto racchiuso in un peso di 135 grammi, non pochissimi ma comunque proporzionali alle dimensioni del telefono.

DISPLAY

Display molto ampio, vero punto di forza del nuovo Motorola, da 4,5 pollici full touchscreen da 540 x 960 pixel, con 16 milioni di colori, apparso reattivo e con un contrasto davvero ottimo, oltre alla luminosità, che lo porta ad essere alla pari dei competitor di fascia alta e grazie alle dimensioni a volte di qualità superiore

Per il resto il telefono presenta nella parte esteriore il tasto di accensione e spegnimento con una particolare tecnologia per il riconoscimento delle impronte digitali, che consente lo sblocco del terminale, ingresso micro HDMI e micro USB, bilancere per il volume, camera sulla cover posteriore da 5 megapixel HD e la camera frontale per le video chiamate.

Plauso ai designer di Motorola che aggiungono una cover posteriore funzionale e accattivante, ovviamente il telefono si presenta di colore nero, e non è noto per il momento se ci saranno altri colori per il lancio europeo.

COMPARTO HARDWARE E SOFTWARE

Dalla scheda tecnica del produttore possiamo scoprire le novità portate da questo smartphone sul mercato, la prima ovviamente il processore dual-core che rende questo Motorola Atrix il secondo terminale ad implementare questa tecnologia, che ha consentito  alla casa americana di adeguarsi al futuro degli smartphone per quanto rigaurda il comparto hardware, visto che sarà inevitabile la produzione di smartphone con processori dual core per il futuro di tutte le case, questo permetterà di risolvere alcuni bug che hanno fatto storcere il naso agli utenti che hanno acquistato terminali Motorola.

Le caratteristiche hardware e software per questo Motorola Atrix , come da scheda tecnica fornita dal produttore sono:

  • Sistema operativo Android 2.2
  • Processore NVDIA  Tegra da 1024 MHz
  • Memoria interna disponibile 16 GB
  • Batteria agli Ioni di Litio da 1900 mAh
  • Autonomia massima in conversazione 9 ore
  • Autonomia massima in Standby 250 ore
  • Ingresso mini HDMI
  • Ingresso mini USB
  • Memoria espandibile tramite scheda Micro USB

Comparto questo davvero ottimo per un terminale che fa di questo settore uno dei suoi punti di forza per accaparrarsi una fetta importante di mercato, sicuramente in alcuni frangenti superiore a quelli usciti nelle ultime settimane, con un processore da 1024 MHz che promette prestazioni di alto livello, eliminando così le incertezze dovute ad un comparto hardware non proprio all’altezza delle volte ma che ha sempre fatto bella figura, riportando grazie agli ultimi terminali in alto il marchio Motorola.

CONNETTIVITÀ

Non ci sono particolari novità nel reparto connettività, da segnalare ovviamente la presenza di un ingresso micro HDMI, presente ancora su pochi terminali, ottima anche la scelta di non chiudere il telefono per il comparto memoria, anche se poteva essere leggittimo vista la memoria interna da 16 GB.

Le connessioni disponibili per questo modello come riportato nella scheda tecnica del produttore sono:

  • Browser disponibili Html, xHtml, Wap
  • Email
  • Programmi di instant messaging
  • SMS, MMS
  • A-GPS
  • GPS
  • GPRS 4+2 slots
  • EDGE
  • UMTS
  • HSDPA 14,4 Mbps
  • USUPA
  • IRDA non disponibile
  • Bluetooth versione 2.1 A2DP
  • Wi-Fi 802.11b/g/n
  • Ingresso Micro USB 2.0

Ottima la velocità di connessione sia in HSDPA che in HSUPA, in attesa di provarlo dobbiamo definire questo particolare più che ottimo, sperando che rispetti le promesse fatte dalla scheda tecnica.

COMPARTO AUDIO E VIDEO

Comparto non definibile, poichè non abbiamo avuto la possibilità di testare il telefono, guardando le caratteristiche tecniche non ci aspettiamo niente di eccezionale, ma comunque non tradirà le aspettative di chi vuole ascoltare musica, guardare e navigare sul web.

Discorso a parte per la fotocamera che si presenta come una HD da 5 megapixel con Autofocus e Flash, la risoluzione massima delle foto è da 2592 x 1944 pixel, il frame rate per secondo è invece di 30 fps, sicuramente è un ottimo reparto questo che però pecca se paragonato ad altri modelli presenti in questo momento sul mercato.

I file supportati per il reparto audio video sono:

  • 3GP, AAC, AAC+, MP3, MP4, WAV, WMA, WMV

Come al solito reparto questo ridotto al minimo, come già fatto per i precedenti modelli, qualche file supportato in più non avrebbe fatto male ma quelli di comune utilizzo ci sono tutti quindi sufficiente.

CONFEZIONE

Confezione standard, che presenta oltre al telefono il caricatore da viaggio con presa usb, il cavo dati con ingresso micro USB, cavo HDMI per il collegamento a monitor e tv, oltre ai manuali del caso, pesa ovviamente l’assenza degli auricolari.

PREZZO

Non essendo ancora stato lanciato sul mercato europeo e nella fattispece in quello italiano, difficile prevedere un prezzo reale per questo modello, Motorola ci ha abituato fin ora con gli ultimi modelli a prezzi abbastanza proporzionali al valore di mercato del telefono, quindi confidiamo in un prezzo che rispetti questa linea e non superi i 550 euro, cifra già molto alta ma che per un telefono dual core potrebbe essere in parte giustificata.

Questo sarà il classico acquisto da affrontare quando il prezzo calerà rispetto al lancio sul mercato, non credo sia giustificato l’acquisto di un terminale sicuramente valido ma che non rivoluziona il concetto di smartphone, quindi il consiglio è quello di aspettare.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta