LG Optimus E730: Anteprima, scheda tecnica e prezzo


LG mantiene le promesse, dopo mesi di attesa abbiamo finalmente la possibilità di analizzare i nuovi prodotti della gamma per il Q3 2011, oggi concentreremo l’attenzione su LG Optimus E730, detto anche LG Optimus Sol, smartphone dalle caratteristiche molto interessanti che lo propongono come una delle migliori uscite sul mercato italiano per questi mesi estivi.

In questo breve articolo andremo ad analizzare la scheda tecnica del prodotto, valutando le scelte fatte dal produttore, nell’attesa di provare realmente le caratteristiche del modello con test specifici per ogni settore. Questo servirà a fornire all’utente una prima panoramica del prodotto, così durante la fase di acquisto potrà tenere d’occhio più aspetti possibili per una scelta ponderata ed efficace. Cominciamo la nostra anteprima.

DESIGN & ANNOTAZIONI TECNICHE

LG non è mai stato un innovatore nel settore design, questo viene confermato con il nuovo LG Optimus E730 che a prima vista non porta sul mercato smartphone grossi cambiamenti, pur mantenendo una identità propria sempre ricalcando lo stile del produttore. Il risultato è discreto, niente da obiettare in apparenza e niente da elogiare per particolare funzionalità, il colpo d’occhio serve proprio per capire il livello di cura nei dettagli che il produttore riveste nel modello e la volontà dello stesso di proporre un terminale alternativo in grado di spezzare la monotonia che questo settore è costretto a subire da tempo ormai.

Dalle prime foto possiamo dare un giudizio sommario, ci colpisce soprattutto la cornice abbondante che abbandona lo stile full display sulla parte frontale, poichè in questo caso è abbastanza evidente la presenza del margine intorno al display che ad una occhiata più attenta dona un senso di compattezza e stabilità allo schermo, riuscendo a far focalizzare l’attenzione dell’utente sulle immagini in modo concreto, questo è sicuramente un vantaggio rispetto alla concorrenza, che offre smartphone dalle caratteristiche diverse in questo senso ma meno efficaci in termini di visualizzazione, riuscendo a far perdere parte dello sguardo sull’esterno. Un piccolo segreto questo che riesce a dare un plus a smartphone di livello, che puntano molto sul settore multimediale e che quindi riescono a dare un supporto completo anche in questi piccoli dettagli che la maggior parte degli utenti non avverte direttamente ma che inconsciamente propone l’effetto studiato dal produttore.

Passando alle dichiarazioni rilasciate dal produttore, sappiamo che questo LG Optimus E730 sarà distribuito in 3 colorazioni differenti, presumibilmente nero e argento saranno tra queste, consentendo una scelta minimamente varia agli utenti, possibilità preclusa da molte case produttrici che immettono sul mercato modelli monocromatici, senza poi offrire delle alternative a chi è stanco del solito nero o argento.

Giudizio finale per questo settore è sicuramente oltre la sufficienza, risulta evidente però che rispetto ai modelli di fascia top perde molto in termini di cura dei dettagli e altri piccoli fattori, ma una analisi reale potrebbe rivelare degli aspetti al momento non ipotizzabili come una ottima ergonomia o una scelta dei materiali funzionale, elementi che analizzeremo in fase di test.

HARDWARE & SOFTWARE

Nel settore delle prestazioni e dei componenti sono 2 gli elementi che caratterizzano questo LG Optimus E730, il processore e il display. Cominciamo dall’ultimo, il display per questo smartphone è un 3.8 pollici con display Ultra AMOLED, ossia dotato di una tecnologia 2 volte superiore a quella già vista nei famosi Super AMOLED, consentendo non solo una visione di immagine più chiara e dettagliata ma anche un ottimo grado di riflesso per la visione di contenuti all’esterno, o in ambienti particolarmente luminosi, grande passo in avanti questo per un produttore che si fa largo nel settore grazie a novità tecniche concrete.

Seconda novità capace di saltare subito all’occhio è l’adozione di un processore single core Qualcomm MSM8255 da 1 GHz, molti invece si aspettavano un dual core, ma evidentemente la fascia di prezzo in cui questo smartphone è stato inserito ha determinato l’utilizzo di un processore discreto invece che ottimo, pur non sfigurando affatto in fascia media, dove sono rari i casi di processori migliori di quello citato in precedenza. Per completare il gruppo di componenti fondamentali troviamo una RAM standard da 512 MB e una memoria ROM da 2 GB, configurazione nell’insieme già rodata che avvalora la propensione in alcuni settori a riproporre un prodotto già visto, con ovvie eccezioni.

Gli altri componenti da segnalare in questa categoria sono la fotocamera da 5 megapixel, superiore alla media di settore e il sistema operativo scelto, Android 2.3 Gingerbread, sempre più adottato anche nei terminali non di prima fascia, il che va a vantaggio del rapporto qualità prezzo, pur dovendo valutare la qualità nella gestione e il grado di utilizzo che riesce a farne questo smartphone. Ultima novità da segnalare è la rinnovata gestione della batteria, che sarà comunque una 1500 mAh, ma avrà una durata maggiore del 20% almeno, grazie alla gestione delle risorse inutilizzate più intelligente.

PREZZO & USCITA IN ITALIA

Parlare di prezzo è ancora un po troppo presto, dalle voci che circolano in questi giorni dovremmo essere sulla soglia dei 299 euro, cifra discreta per quanto abbiamo potuto analizzare fin ora, ma risulta evidente che dovremo fare dei test più mirati per capire il reale livello di qualità per questo LG Optimus E730. Lo smartphone sarà disponibile entro la fine di Settembre sul mercato italiano, occasione per valutare i passi in avanti fatti da LG nella fascia consumer, dopo un discreto successo in quella top, con uno smartphone 3D che ha sorpreso le aspettative di vendita pur non risultando uno dei più venduti. La qualità del prodotto appena analizzato merita sicuramente un posto tra le preferenze degli utenti che si accingono ad acquistare un nuovo smartphone, per un consiglio definitivo vi rimandiamo alla review completa.

 


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta