Kindle Amazon successo e self-publishing


Secondo i dati rilasciati dalla stessa Amazon, i suoi e-reader kindle sarebbero stati molto apprezzati dagli utenti, raggiungendo un boom di vendita pari a ben un milione di kindle a settimana.

Al primo posto nelle vendite  sicuramente kindle Fire, il tablet da 200 dollari, che non ha le funzionalità dell’ ipad, ma costa molto di meno.

Questo successo forse spiegherebbe le notizie contrastanti riportate dai media, che parlano di una prossima presentazione di altri 2 modelli dell’ipad, già a gennaio in occasione del Macworld/iworld.  Tutto, però, lascia pensare che anche per accontentare gli investitori, l’Apple farà presto uscire già a febbraio modelli per l’ipad di bassa, media ed alta fascia.

Intanto Amazon può considerarsi soddisfatta anche delle vendite del nuovo kindle touch, offerto a 99 dollari che è stato il lettore più venduto non solo sul suo sito in USA, ma anche in quelli internazionali, come Amazon.co.uk, Amazon.de, Amazon.fr, Amazon.es e Amazon.it.

Intanto anche gli autori di e-book hanno goduto di uno splendido periodo grazie alle festività natalizie, con vendite che hanno superato del 175% quelle dello scorso anno.

In particolare Jeff Bezos, Ceo di Amazon, ha ringraziato due autori che hanno aderito al programma self-publishing e i cui libri sono divenuti i best-seller n.1 e n.4 su Amazon.

Si tratta di Darcie Chan che ha scritto The Mill River Recluse e Chris Culver, l’autore di The Abbey, che hanno pubblicato i loro libri in modo indipendente, appunto utilizzando il programma KDP.

Il self-publishing è stato a lungo deriso e paragonato all’ ultima risorsa per gli autori che non hanno talento; invece ora sembra che stia per divenire una nuova pietra miliare nell’editoria: una manciata di autori indipendenti hanno venduto oltre un milione di copie dei loro libri sul kindle, raggiungendo un grande successo di pubblico.

Insomma sembra che Amazon abbia tutte le carte per creare qualche problema all’ipad dell’Apple.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta