"Let's Talk iPhone": i nuovi iPhone 4s


Come già saprete, oggi si è svolto l’evento Apple in California, in cui, oltre all’attesissimo nuovo iPhone 4S, sono state annunciate diverse novità concernenti la nuova linea di iPod, iCloud e il nuovo iOS 5, che sarà disponibile per il download a partire dal 12 Ottobre.

Andiamo insieme a ripercorrere tutti i passi della conferenza, analizzando nello specifico le novità e i prodotti annunciati.
L’evento, che si è tenuto in un teatro molto piccolo rispetto agli standard a cui ci ha da sempre abituato Apple, è cominciato con qualche accenno, da parte del nuovo CEO Tim Cook, dei nuovi Apple Store aperti in Cina, ad Hong Kong e Shangai, l’ultimo dei quali ha registrato ben 100.000 visitatori in un solo weekend di apertura.

Si è passati quindi ad un po’ di numeri: partendo dai Mac e passando per gli iPod, gli iPhone e gli iPad, Cook ha parlato di quanto Apple sia cresciuta e sia riuscita a ritagliarsi una parte solida del mercato, non conoscendo, da qualche anno a questa parte, alcun calo di sorta.

E ora partiamo subito col il piatto forte: il nuovo iPhone 4S sarà disponibile dal 14 Ottobre 2011 in USA, Canada, Australia, Giappone, Inghilterra, Francia e Germania.

Partiamo col descriverlo esteticamente: sembra praticamente identico all’iPhone 4. Ovviamente Retina Display, e vetro sulla parte posteriore.
Ma è internamente che il nuovo iPhone 4S cambia: si parte da una fotocamera da 8 megapixel (in grado di registrare video in FullHD, a 1080p) fino ad arrivare al processore dual core Apple A5 (quello presente in iPad 2), che garantirà performance grafiche di sette volte migliori. Davvero impressionanti, a tal proposito, i video di dimostrazione riprodotti sul palco.
Il nuovo iPhone 4S garantirà 8 ore di chiamata in 3G, 14 in 2G, 6 ore di navigazione internet 3G, 9 in Wi-Fi, 10 ore di video e 40 ore di music.
Anche la velocità di connessione aumenta: se l’iPhone 4 viaggiava massimo a 7.2 Mbps, il 4S viaggerà ad un massimo di 14.4 Mbps, il doppio.

AirPlay Mirroring sarà un servizio che permetterà, in Wi-Fi o con un cavo, di giocare, vedere video o foto su uno schermo più grande, il tutto a partire dal vostro iPhone.

La conferenza ha avuto spazio anche per Siri, il nuovo sistema di riconoscimento vocale integrato nel nuovo iPhone. Basterà chiedere frasi come “Avrò bisogno di un ombrello per uscire, oggi?”, o “Che tempo fa a Cupertino?”, perché l’iPhone risponda mostrandovi le previsioni del giorno. O ancora, è possibile dire, a voce, “Svegliami domani alle 6 del mattino”, perché l’iPhone autoimposti la sveglia a quell’orario, in modo semplice ed intuitivo. È anche possibile chiedere al dispositivo di cercare un determinato genere di ristoranti in un determinato luogo, perché appaia la lista sullo schermo!
Con Siri, inoltre, è anche possibile rispondere ai messaggi, impostare un “reminder” o effettuare ricerche su internet direttamente a voce, e la prova sul palco è un esempio del suo funzionamento.
Ovviamente questi sono gli esempi mostrati alla conferenza, ma non si sa esattamente come e con che grado di efficacia il sistema verrà implementato, né quante frasi riconoscerà effettivamente.

A quanto pare, Siri è un software intelligente, che non solo riconoscerà le parole, ma ne imparerà pian piano di nuove, imparando a riconoscere la voce dell’utente che lo sta utilizzando.

Fino ad ora, nella fase di beta, il servizio è pensato per funzionare in inglese, francese e tedesco. Sicuramente, col passare del tempo, ci saranno a disposizione anche le altre lingue.
Peccato per l’italiano, che nella beta non sarà presente. Siri, per funzionare, richiede una connessione dati.

Concluso con Siri l’argomento iPhone, andiamo adesso a vedere alcune delle principali innovazioni apportate da iOS 5. Si parte con iCards, un’applicazione che permette di scegliere una foto, una cartolina, e Apple la stampa e la invia per te, con una bella notifica Push quando sarà a destinazione. Applausi moderati per la notizia, ma nulla di che.

Il prezzo del nuovo iPhone è per ora stato annunciato solo con abbonamento biennale: si parla di 199$ per la versione da 16GB, 299 per quella da 32 e 399 per quella da 64.

– Le principali innovazioni di iOS 5

  • Le notifiche, adesso, si possono visualizzare scorrendo col dito dall’alto verso il basso. Nessun popup, niente di niente;
  • iMessage, applicazione che permetterà di scambiare messaggi – tramite connessione Wi-Fi o 3G – con tutti gli utenti dotati di dispositivi iOS;
  • Reminders, che è, in pratica, un’applicazione che permette di appuntarsi le cose da fare, gli impegni, etc (integrata con la geolocalizzazione);
  • L’integrazione con Twitter: i dispositivi iOS godranno di un’integrazione migliore col noto social network, senza bisogno di loggarsi più volte;
  • Newsstand, come dice il nome, riguarda i magazine e i quotidiani, scaricabarili comodamente online;
  • Camera: la fotocamera ora potrà essere usata anche a dispositivo locato, grazie ad una comoda icona in basso a destra. Per scattare, si userà il tasto del volume alto;
  • Ora il GameCenter, che godrà di diverse migliorie, come una maggiore comunicazione con gli amici;
  • Anche Safari avrà migliorie: finalmente si potranno aprire più tag in una stessa finestra, e aggiungere elementi nella Reading List, il tutto sincronizzato tra tutti i dispositivi iOS;
  • Aggiornamenti di Mail;
  • Aggiornamenti PC Free: ora gli aggiornamenti da iTunes potranno avvenire in Wi-Fi, senza bisogno di cavi;

Ora si parla di iCloud: sincronizzazione veloce degli elementi con tutti i dispositivi iOS, backup rapidi. Anche questo, sarà disponibile a partire dal 12 Ottobre.

È stata anche annunciata un’applicazione nuova, Find My Friends, che vi permetterà di visualizzare la posizione dei vostri amici che hanno scelto di condividerla, con informazioni sulle distanze e tutto.

iTunes Match, invece, è un’opzione che permette, ovunque voi siate, di scannerizzare la vostra libreria iTunes e caricare tutte le canzoni che mancano sul dispositivo su cui vi trovate, rendendole disponibili immediatamente. Costerà 24.99$ al mese. Disponibile negli Stati Uniti entro la fine di Ottobre.

– Gli iPod –

Nella conferenza di oggi si è parlato anche di iPod, e di quanto questa linea di dispositivi sia diventata celebre in pochissimi anni, rappresentando il punto di riferimento musicale di milioni di utenti.

I nuovi iPod Nano avranno uno schermo multitouch su cui potranno sere visualizzate icone più grandi da scorrere con le dita, invece delle solite quattro. Ci saranno ben 16 nuovi tipi di orologi disponibili, da visualizzare sullo schermo.
I nuovi iPod Nano costeranno 129$ per la versione da 8GB, e 149 per quella da 16.

L’iPod Touch, invece, godrà di migliorie tecniche, ovviamente dell’installazione di iOS 5, con iMessages, iCloud e tutto il resto, e avrà anche una versione bianca. Disponibile a partire dal 12 Ottobre, si dovranno sborsare 199$ per la versione da 8GB, 299 per quella da 32 e 399 per quella da 64.

Rimanete con noi, nei prossimi giorni, per avere tutte le notizie riguardanti i nuovi dispositivi e le loro date d’uscita e prezzi!

[Images courtesy of Engadget]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta