iPhone per pagare la metro? Apple assume esperto di pagamenti in prossimità


Dal lancio della sua prima versione l’iPhone, arrivato ormai alla quarta generazione, di strada ne ha fatta. Che potesse però in futuro diventare un ottimo sistema di pagamento a distanza come le carte prepagate che si usano nelle metro in svariate parti di Italia, questo dobbiamo ammetterlo, non lo pensavamo possibile. Eppure alla Apple ci hanno pensato e proprio in questi giorni un esperto in tale materia dal curriculum impressionante, Benjamin Vigier, è stato assunto dall’azienda di Cupertino. Vieger è stato assunto come product manager della sezione Mobile Commerce, appositamente creata  per lui.

Certo, la Apple ha sempre dimostrato interesse per questo possibile campo di applicazione del proprio telefonino, voci si erano sempre rincorse nei “salotti specializzati”, ma mai fino ad ora la Apple aveva preso una decisione così radicata come quella di assumere un esperto e quindi mettere in pratica l’idea. Sembra proprio che l’azienda di Steve Jobs si stia impegnando al massimo per far scordare ai propri consumatori l’AntennaGate.

La Apple vorrebbe, nel prossimo futuro, utilizzare il melafonino per il pagamento in prossimità di servizi non collegati direttamente alla sua azienda come viaggi in metro, biglietti di concerti, insomma tutti quei servizi di utilità comune che potrebbero portare ad un ennesimo boom nelle vendite se l’azienda riuscisse ad entrare nel mercato.

[VIA]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta