Huawei Vision: interfaccia 3D ed uscita imminente


Huawei Vision è il nuovo smartphone sponsorizzato Android, la novità in questa edizione arriva dalla interfaccia 3D che è stata sviluppata per rendere lo smartphone al passo coi tempi, e sempre più vicino al top del mercato, pur non raggiungendo gli standard che possano inserire di diritto questo modello tra l’elite dell’offerta di questo 2011.

Il nuovo Huawei rientra comunque tra i modelli che si avvicinano molto al meglio, sia per il suo design che per le prestazioni notevoli, la sensazione però è di avere in esame un prodotto non ancora pronto per il salto di categoria, ma che nella prossima ondata di modelli potrà sicuramente creare il suo gruppo di fan, togliendo margine ai modelli più blasonati, magari con un prezzo leggermente più competitivo, che non guasta mai, soprattutto in questo periodo di crisi economica per le famiglie italiane.

In questo articolo andremo ad analizzare i dati resi pubblici dal produttore, cercando di dare una panoramica completa in attesa del test reale del prodotto, che non avverrà prima di Settembre, quando il nuovo Huawei Vision verrà distribuito in varie nazioni. Senza indugiare oltre iniziamo questa review tecnica.

DESIGN & ANNOTAZIONI TECNICHE

Parlare di design standard non è un errore per Huawei Vision, quello che fa la differenza in questo periodo sono però i dettagli, e sotto questo aspetto il modello non ha molti avversari all’altezza nel giro della fascia media di mercato. Basterebbe citare solo il case completamente in alluminio per passare ad un livello più alto rispetto alla concorrenza, che per ridurre costi e difficoltà nella progettazione preferisce implementare una scocca in plastica oppure un telefono monoblocco, ossia privo dell’apertura per la batteria.

La cura nei dettagli in questo Huawei Vision è notevole, un design particolare, che punta molto su linee morbide, sicuramente controcorrente rispetto agli smartphone che vanno sempre più affilandosi e squadrandosi, assumendo un aspetto del tutto simile. La personalità è tutto per uno smartphone al primo colpo d’occhio è questo ne ha da vendere, infatti non sono molti i modelli dei competitor con cui può essere confuso, sia nella vista frontale che in quella sul retro, con una scocca batteria disegnata in contrasto con il resto del case, capace di esprimere al meglio il concetto di sportività unita ad un pizzico di eleganza, anche se questo a differenza di altri rimane prettamente un modello con look sportivo.

Gli ottimi materiali, come già anticipato, offriranno sicuramente una ergonomia soddisfacente, che impreziosisce il progetto nella sua idea complessiva, sarà da valutare l’usabilità ed i vari dettagli di cui parleremo solo in fase di test nella review finale. Per il momento un giudizio sicuramente favorevole per Huawei Vision, anche se non risulta tra i top del settore analizzando singolarmente i vari aspetti, comunque il voto complessivo è assolutamente discreto.

HARDWARE & SOFTWARE

Molte novità che però non rivoluzionano il concetto di smartphone, questa è in sintesi la filosofia dell’Huawei Vision, presenti tanti passi avanti rispetto ad altri modelli della stessa casa ma ancora nulla di particolarmente innovativo capace, come nel caso di LG o HTC, di proiettare il marchio tra i big di settore. Sfida questa che potrebbe essere raccolta dal produttore una volta raggiunto un livello di qualità base soddisfacente, tale da far emergere i prodotti nella massa del mercato consumer, obiettivo sicuramente prestigioso che visto in questa ottica non può che raccogliere consensi ad unanimità.

Passando alle caratteristiche generali di questo smartphone, partiamo dal sistema operativo che, come già annunciato, è un Android versione 2.3 Gingerbread, must di fascia top e ormai dilagato anche nei modelli di fascia media, che ballano tra la versione 2.2 e la 2.3, marcando quasi sempre una differenza sostanziale tra chi opta per il primo ed il secondo.

Tra i componenti hardware citiamo per il momento il processore Qualcomm MSM 8255 da 1GHz ottimo su questo smartphone che ha bisogno di una marcia in più per sfondare la resistenza delle prestazioni di fascia media, anche se il limite di 1GHz non è sufficiente ad elevarlo, restando comunque nell’analisi del singolo componente. Ovviamente è risaputo che la qualità del prodotto viene data dalle prestazioni generali e non del singolo componente ma risulta logico che un insieme di elementi di alto livello può dare solo ottimi frutti, visto lo sviluppo fatto dai produttori nel gestire alla perfezione le potenzialità dei sistemi operativi.

Ultimo elemento su cui mettere mano è la fotocamera da 5 megapixel, decisamente ottima sulla carta, ma si spera che i buoni propositi vengano mantenuti anche nella prova reale. Huawei Vision implementa una camera con Flash LED e Autofocus, capace di girare video in alta definizione fino a 720p, questo ci permette di sperare in un settore multimediale altamente performante.

Piccola anticipazione riguarda l’interfaccia 3D, che Huawei ha annunciato con la presentazione dello smartphone, si tratta di un progetto indipendente da Google, stando alle dichiarazioni della casa produttrice, molti però ci hanno visto molti tratti simili al progetto SPB Shell 3D, per l’appunto di proprietà di Google e disponibile per tutti gli smartphone capaci di supportare tale applicazione.

PREZZO & USCITA

Ultimi dettagli su questo Huawei Vision riguardano prezzo ed uscita sul mercato italiano, per il primo fattore non abbiamo dati certi quindi dare delle informazioni che potrebbero essere lontane dalla realtà dei fatti è assolutamente escluso. Riguardo l’uscita sul mercato italiano sembra invece che i giorni residui siano pochi, per Settembre infatti ci sarà il lancio in diversi paesi e l’Italia dovrebbe essere tra questi, in caso contrario dovremo attendere altre 3-4 settimane circa prima di avere tra le mani questo smartphone.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta