HTC Desire S: Prezzo, Scheda tecnica, Uscita


Dopo una lunga attesa finalmente annunciato il periodo di uscita del nuovo HTC Desire S, che gli utenti italiani aspettano con impazienza dopo il successo dei precedenti modelli della casa taiwanese.

Sarà presumibilmente in vendita dalla prima settimana di Giugno questo nuovo terminale che ha destato secondo le prime review ottime impressioni, senza però mostrare qualche pecca che non lo rendono un terminale capace di sorprendere l’acquirente, ma di affidargli un prodotto che rispetta gli standard degli smartphone attualmente sul mercato.

COMPARTO ESTERIORE

Non poteva tradire le aspettative questo nuovo HTC Desire S, come il predecessore non si smentisce nella qualità dei materiali e nel design, nulla di particolarmente nuovo, ma questo rispecchia un po tutta la filosofia di questo modello, quindi ci ritroveremo a dirlo spesso in alcuni settori di questo smartphone, ottimo il display molto reattivo nonostante non implementi il dual core, buona anche la combinazione di tasti fisici, leggermente modificata nel design ma sempre molto funionale ed intuitiva sotto tutti i punti di vista.

Le dimensioni di questo smartphone non sono notevolissime, va però detto che il peso al primo contatto non lascia indifferenti, poichè i 130 grammi circa sono comparabili a terminali che offrono dimensioni assai più grandi di questo Desire S.

Le dimensioni ufficilai, come riportato nella scheda tecnica rilasciata da HTC  sono:

  • Altezza 115 mm
  • Larghezza 59,8 mm
  • Spessore 11,6 mm

facendo un confronto con un terminale della stessa casa già sul mercato come l’Incredibile S, si nota che il telefono perde 5 millimetri in altezza e larghezza, ma solo 5 grammi nel peso, una proporzione non proprio ideale, se si pensa ad altri terminali dalle dimensioni simili.

Per quanto riguarda i tasti fisici presenti sul terminale nulla di nuovo, con i soliti 4 tasti sul fronte del telefono, posti sotto il display con tecnologia a sfioramento.

Per quanto riguarda il display, punto di forza di questo Desire S, è montato un 3,7 pollici full touchscreen capacitivo con Gorilla Glass, in risoluzione da 480 x 800 pixel a 16 milioni di colori, ovviamente capacitivo e Multitouch.

Non è ancora noto per il lancio europeo quali saranno i colori immessi sul mercato, per il momento possiamo solo garantire la classica combinazione nero argento, che caratterizza tutti i modelli di questa serie.

COMPARTO HARDWARE E SOFTWARE

Uno dei reparti che ha stupito maggiormente in questo HTC Desire S è quello relativo all’hardware e software, il terminale pur non implementando un processore di tipo dual core, non ne risente minimamente nelle prestazioni.

Le caratteristiche hardware e software, come riportato nella scheda tecnica rilasciata da HTC  sono:

  • Sistema operativo Android versione 2.3
  • Processore Qualcomm MSM8255 da 1Ghz versione Snapdragon
  • Memoria interna disponibile 1 GB
  • Possibilità di espansione memoria tramite Micro SD
  • Batteria agli Ioni di Litio da 1450 mAh
  • Autonomia massima in conversazione 510 minuti
  • Autonomia massima in standby 440 ore
  • Ingresso Micro Usb
  • Fotocamera da 5 megapixel con autofocus e doppio flash led
  • Fotocamera secondaria frontale da 1,3 megapixel
  • Flash player versione 10.1

Punto a favore la batteria sicuramente ottima, stando a chi ha potuto provare il terminale a pieno regime d’utilizzo, che rispetta le promesse fatte dal produttore per questo terminale, ovviamente non aspettiamoci autonomia esagerata ma almeno di una giornata di utilizzo abbondante.

Per il reparto fotocamera, piccolo appunto per il fuoco in registrazione non continuo ma a utilizzo manuale, alquanto scomodo nello girare video, i 30 fps rendono però giustizia ai video girati a 720p, buone anche le fotografie grazie al flash led e l’autofocus, con una risoluzione massima di 2592 x 1944 pixel, che compromette però un poco la qualità globale nel ridimensionamento come è facile intuire dai dati in possesso.

CONNETTIVITÀ

Altro settore migliorato quello relativo alle connessioni, questo terminale rispetta le caratteristiche standard degli altri modelli presenti sul mercato ma migliora nella gestione di applicazioni e navigazione web apparsa in alcuni modelli ancora da perfezionare, nella loro già ottima funzionalità comunque.

Le connessioni disponibili, come riportato nella scheda tecnica rilasciata da HTC  sono:

  • Reti disponibili Umt, Gsm Quadri Band (850/900/1800/1900)
  • GPRS 4+2 slots
  • EDGE
  • UMTS
  • HSDPA da 14,4 Mbps
  • HSUPA da 5,76 Mbps
  • Bluetooth versione 2.1 con A2DP/EDR
  • Wi-Fi (802.11b/g/n)
  • Micro Usb versione 2.0
  • Email
  • Instant messaging
  • SMS & MMS
  • Browser Html, Wap, xHtml
  • A-GPS
  • GPS

COMPARTO MULTIMEDIALE

Giungiamo al reparto leader per questa casa, come sempre HTC offre una multimedialità davvero completa in tutti i campi dal video alla musica, al top anche il gruppo di formati file supportati, superiore rispetto alla maggior parte dei modelli pari gamma.

I file supportati per questo modello, come riportato nella scheda tecnica rilasciata da HTC  sono:

  • AAC+, DIVX, MP3, MP4, WAV, WMA, WMV, XviD

Mancano alcuni formati file interessanti come MIDI e 3GP ma comunque i più comuni ci sono tutti, da segnalare anche l’ottima radio fm ed il lettore musicale ben concepito.

CONFEZIONE

Pur essendoci ormai rassegnati a novità nella confezione da parte delle case produttrici, HTC riduce ancor di più il suo pacchetto al minimo indispensabile.

Nella confezione di vendita troveremo:

  • Caricatore da viaggio
  • Cuffie auricolari con jack standard da 3,5 mm
  • Cavo dati USB con ingresso Micro

nulla più in una confezione che sicuramente poteva regalare qualcosa in più per invogliare l’utente all’acquisto, ma a dire il vero non ci si aspettava molto di più da parte di HTC.

PREZZO

Giungiamo al punto più interessante per chi è intenzionato all’acquisto, il prezzo, sul mercato questo HTC verrà lanciato a 499 euro, un filo troppi forse per un terminale rinnovato sicuramente ma che non offre novità o prestazioni degne di nota rispetto alla concorrenza, la decisione di proporre un terminale della stessa casa, HTC Sensation, a pochi euro in più, rende l’acquisto poco giustificato rispetto a quest’ultimo.

Comunque per chi volesse acquistare questo nuovo HTC Desire S, sappia che non rimarrà assolutamente deluso, HTC propone un pacchetto davvero ottimo in tutti i settori, come già detto prima però senza eccellere, questo non è sicuramente una penalità poichè il termianle non ha mostrato problemi evidenti in nessun settore, quindi questo porta alla conferma dell’ottima impressione destata da questo Desire S che si propone sul mercato come uno dei leader della fascia media di vendita, con un pacchetto superiore alla maggior parte dei concorrenti.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta