Android supera iOS su smartphone e tablet


L’istituto di ricerca Gartner ha pubblicato i dati relativi alla produzione e commercializzazione di cellulari, smartphone e tablet nell’anno 2010, contenente non solo quanto rilevato fino al secondo trimestre, ma anche previsioni fino alla fine dell’anno, che sembra segnare una accelerazione del settore dopo le difficoltà del 2009, comunque dovute anche alla recessione economica globale.
Secondo Gartner, quindi, quest’anno le vendite di smartphone dovrebbero salire di un significativo 43%, per quasi 270 milioni di unità a livello mondiale. Un dato molto interessante riguarda però il sistema operativo installato su questi dispositivi, che in maggioranza risulta essere Android e non iOS, come ci si poteva attendere visti gli ottimi risultati di vendita di iPhone ed iPad.

Nel secondo trimestre del 2010 Android, il SO linux-based di Google, ha così superato l’iOS della Apple, con una percentuale del 17,2% di mercato contro il 14,2% della mela morsicata: davvero un grande exploit se si pensa che i pochi smartphone con Android nel 2009 coprivano appena l’1,7% del segmento contro il 13 della Apple! Il sistema della Grande G, inoltre, è dato in vantaggio per la fine dell’anno anche sul BlackBerry OS della RIM, per non parlare di Windows Phone che, in attesa della nuova versione, ricopre una percentuale davvero irrisorio. La regina del mercato è però sempre e comunque la Nokia con il suo Symbian, ma le cose sembrano star cambiando di gran carriera con l’esplosione del mercato dei tablet e specialmente di quelli basati su Android.

Questi dati si possono spiegare con diversi ragionamenti: in primo luogo Android è un sistema aperto senza costi di licenza, sul quale Google ha puntato lanciando subito la sfida agli sviluppatori, che hanno così popolato in poco tempo il suo “App Store”, certo ancora non ai livelli di popolarità di quello della Apple. Poi c’è da considerare che questo SO è stato scelto come punto di riferimento da grossi player come HTC, LG e Samsung, per non parlare di Motorola e Sony Ericcson, tutti impegnati a rincorrere il colosso Nokia e farlo scalzare dal trono. Se ci riusciranno è presto dirlo: mondo dipende da quanto la versione 3 di Android riuscirà a soddisfare utenti e case produttrici, quindi dal successo che avranno i nuovi tablet della Dell ma anche e soprattutto quella della RIM, il famigerato “BlackPad” che dovrebbe arrivare sul mercato entro breve e che si presenterà al pubblico con un sistema operativo proprietario nuovo di zecca: il terzo incomodo?


Commenti (1): Vedi tutto

Lascia una risposta