Windows 8: Microsoft, svela le novità


Tutti lo aspettano con grande curiosità, il nuovo sistema operativo Microsoft Windows 8  è finalmente realtà, nella classica conferenza BUILD riservata agli sviluppatori del colosso americano sono state mostrate tante novità che di seguito andremo ad analizzare. Microsoft vs Apple, chi avrà la meglio questa volta?, lo scopriremo solo facendo una analisi comparativa tra l’OS Lion di Apple  e proprio il nuovo Windows 8 sviluppato da Microsoft.

La competizione non è più una questione riservata ai pc poichè la tecnologia ci ha portato smartphone, tablet e quant’altro quindi sarà tutto materiale che andrà ad aggiungersi a questo confronto. Sarebbe infatti stupido concentrare l’attenzione sul settore computer poichè in pochi anni potremmo assistere alla mutazione di questo settore che potrebbe addirittura integrarsi in altri mercati, come quello dei tablet e sparire definitivamente.

Dopo questa premessa doverosa andiamo a scoprire cosa è stato reso noto da Microsoft riguardo il sistema operativo successore di Windows 7, che ha dovuto rimettere insieme i cocci caduti miseramente dopo l’arrivo di Windows Vista.

INTERFACCIA

Prima inversione a U per Windows 8, l’interfaccia grafica principale cambia radicalmente, adattandosi a tutti i terminali sul quale verrà implementato, infatti potrete osservare che abbiamo una disposizione di finestre, o meglio di tab, particolarmente funzionali all’utilizzo del touchscreen, ma è stato assicurato che ci sarà spazio anche per la combinazione classica con tastiera e mouse, per i pc classici.

Cambio radicale che porta Microsoft a tuffarsi in un nuovo mondo, infatti dopo i primi tentennamenti sull’utilizzo preferenziale di tab piuttosto che delle classiche finestre sembra ormai arrivato il momento giusto per effettuare il passaggio tanto atteso quanto studiato. I risultati a prima vista non sono proprio esaltanti, forse sarà complice della nostra impressione un tema non convincente e poco elegante ma alla fine potrebbe essere disponibile una scelta tra varie interfacce per dare al proprio dispositivo lo stile che desideriamo e che pare più funzionale alle nostre esigenze.

Per quanto riguarda l’organizzazione delle varie categorie ci saranno a disposizione di default diverse sezioni, quella dedicata al lavoro, allo svago ed alla multimedialità, oltre ovviamente  alla sezione riservata alle modifiche e la configurazione del sistema. Quindi una suddivisione funzionale e speriamo ben strutturata, tornando ad uno stile che ha fatto scuola, senza però perdere il filo conduttore che porta al futuro riuscendo a sfruttare al massimo quello che la tecnologia può regalarci.

Giudizio parziale per questa categoria è decisamente superiore alla sufficienza ma per azzardare un voto alto aspettiamo di vedere quanto potremo personalizzare l’interfaccia e rendere il nostro dispositivo davvero vicino alle esigenze. Se dovesse aver amplificato i risultati ottenuti nelle ultime versioni di Windows Phone Mobile allora potremmo essere davvero in presenza di un sistema operativo tutto nuovo e finalmente competitivo. Per il momento diamo un 7.5, con punte di voto fino a 9.5, tutto dipenderà dai fattori secritti sopra.

INTERNET

Fattore non particolarmente rilevante ma che riesce comunque a dare ottime indicazioni riguardo il lavoro fatto in termini di sviluppo è la qualità della navigazione internet. Ovviamente è stata presentata la nuovissima versione di Internet Explorer, software in dotazione su tutti i pc targati Microsoft. Anche in questo caso viene seguita la filosofia descritta in precedenza, sarà presente una interfaccia centrale dalla quale è possibile gestire le attività ed ovviamente navigare comodamente sul web. Ottimizzato anche in questo caso il settore interfaccia, che si avvicina ad i terminali touchscreen più che alla cominazione tastiera mouse, questo è un aspetto che torna per la seconda volta nella nostra analisi quindi faremo attenzione in fase di test per valutare come si comporta effettivamente durante l’utilizzo dei classici dispositivi di input.

SOFTWARE

Ultima notizia da riportare in questa panoramica sulle novità di Windows 8 è l’abbandono dei software per concentrare l’eseprienza multimediale sulle app, come su smartphone e tablet anche i pc si preparano a lasciare in archivio, almeno parzialmente, il mondo dei programmi. Si apre un nuovo mondo fatto di piccoli file capaci di assolvere alle funzioni da noi richieste, il tutto sottoforma di utilizzo rapido ed immediato, proprio come viene attualmente fatto su smartphone. Questìultimo aspetto si riallaccia al nostro discorso iniziale dove abbiamo accennato ad un prossimo futuro privo di personal pc e ricco di novità per tablet e smartphone, sempre più versatili e completi.

Giudizio finale per quanto analizzato fino a questo momento è 8.5, questo deriva da un cambiamento radicale da parte di Microsoft che per Windows 8 sta cercando di riservare un futuro migliore, sono sempre di più gli utenti che si affidano ad altri sistemi operativi oppure che scelgono di abbracciare la filosofia Apple sia in campo mobile che in quello pc, quindi serve un colpo di coda da parte di Bill Gates e soci per dare nuovo vigore al marchio, ormai destinato ad un mercato standard ed incapace di tornare a mordere per strappare utenti ai concorrenti, Apple, che sono invece posizionati su un binario privilegiato che li porta a battere record uno dopo l’altro.

La speranza è che le novità viste siano perfettamente sfruttate in tutti i dispositivi senza compromessi, se questo punto fondamentale non dovesse essere rispettato potremmo assistere ad un crollo delle quotazioni di Microsoft tra gli utenti e le conseguenze non sarebbero gravi solo per la società stessa ma anche per i prodotti che fanno affidamento su di essa. Una visione pessimistica indotta da risultati non troppo convincenti nell’ultimo periodo, si confida però nell’esperienza di Microsoft e nella fame di successi da tempo calata vertiginosamente.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta