Un videogioco per ricordare il re del pop


moonwalkerMichael Jackson  si appresta a rivivere in un videogioco dedicato non solo ai fans del re del pop. La stella della musica internazionale, scomparsa il 25 giugno dello scorso anno, sarà protagonista infatti di un videogame destinato a scalare le classifiche del settore.

Obiettivo del gioco virtuale sarà proprio ballare come il cantante stroncato dodici mesi fa da un infarto provocato da una dose massiccia di farmaci. A dare l’annuncio del nuovo videogioco,  a pochi giorni dal primo anniversario della morte che colpì il mondo intero,  la Ubisoft che, tuttavia, non ha ancora deciso il nome per la sua ultima creazione. Da Los Angeles fanno sapere soltanto che lo scopo del gioco sarà proprio muoversi, emulando i passi che hanno reso celebre Jacko. L’uscita sul mercato del videogioco dovrebbe avvenire, anche sul mercato italiano, entro la fine dell’anno.

Il tempo utile per lanciare il prodotto attraverso un battage pubblicitario che cercherà di raggiungere i nostalgici del re del pop, gli appassionati del genere e anche una larga fetta di curiosi. Alla base del videogioco troveremo la tecnologia, già sperimentata con successo, della  “motion detection”, che consente di riprodurre e valutare i movimenti del giocatore. In realtà, non è la prima volta che il nome di Michael Jackson viene accostato al mondo dei videogiochi. Era già accaduto con un celebre videogame datato 1989, dal titolo “Michael Jackson’s Moonwalker”, disponibile per le console  dell’epoca Sega Master System e Mega Drive, i cui video sono ancora visibili su Youtube, e successivamente anche su pc, su supporto floppy.

Un videogioco incentrato sul film omonimo uscito due anni prima, sviluppato in due D, che vedeva  la stesa del pop sfidare  affrontare il terribile Mr.Big, un folle  che aveva rapito ragazze e bambini. Più che per la grafica grezza e spoglia, i videogiocatori dell’epoca lo ricordano per la colonna sonora. Non fu affatto un successo in termini commerciali, tanto che la Sega non riuscì a coprire i costi di sviluppo e la licenza. Dieci anni più tardi, invece, il re del pop prestò la voce al personaggio principale di “Space Channel 5”, chiamato Space Michael.

Il lancio del videogame potrebbe coincidere con la pubblicazione in autunno di un album di Jacko contenente diversi brani inediti, oltre ai pezzi più famosi del suo repertorio, tra cui “Billie Jean” e “Beat It”. «Lo scopo del giocatore sarà danzare come Michael. Chi si cimenterà dovrà fare quello che vede fare al personaggio di Michael sullo schermo. E il punteggio sarà basato sulla qualità della performance di imitazione dei passi di danza del grande Michael», ha spiegato Tony Key della Ubisoft, la casa produttrice, nel corso della conferenza di presentazione del nuovo progetto tenutasi a Los Angeles. Tra i fans c’è grande attesa per l’uscita del videogioco. C’ chi, pur ignorando il funzionamento alla base del gioco, già giura che lo acquisterebbe a scatola chiusa, e chi si dice pronto anche ad affrontare lunghe code fuori ai negozi pur di portarsi a casa il videogame dedicato al proprio idolo. Attraverso le due piattaforme Xbox 360 e PlayStation 3 Move i giocatori si cimenteranno in performance, a metà tra il canto e il ballo, rievocando l’amatissima popstar.

Il gioco, dunque, si prepara nel giro di pochi mesi ad entrare in migliaia di case in tutto il mondo e a tenere incollati davanti al monitor diverse generazioni. Una sintesi, in altre parole, di divertimento e musica, sulla scia lasciata da Michael Jackson, colui che – come dice John Branca, il co-esecutore del patrimonio di Mj- «si è sempre spinto ogni limite quando si trattava di tecnologia, voleva far provare ai suoi fan qualcosa di indimenticabile. Che si tratti di video, registrazioni, o concerti». I giocatori che usano la Xbox potranno servirsi della nuovissima tecnologia Kinect, presentata nei giorni scorsi, che permette di giocare senza controller. Una videocamera seguirà i movimenti effettuati dal giocatore, che potrà accompagnare ai passi il canto, grazie ad un microfono in dotazione. Il gioco offre anche la possibilità, attraverso la funzione di sintonizzazione automatica, di modificare la voce quando il fan – giocatore interpreta i brani preferiti del loro beniamino e ne emula i passi. Grafica ed effetti speciali a parte, il videogioco sarà un modo per ricordare il cantante che ha fatto parlare di sé per oltre quattro decenni. La sua scomparsa sconvolse non solo il mondo dello spettacolo. Era il 25 giugno 2009 quando Michael Jackson ebbe un malore. Fu subito soccorso dal suo staff e trasportato alla clinica dell’UCLA Medical Center di Los Angeles. Morì per un arresto cardiaco, a pochi giorni dalle prove in vista  dei concerti che si sarebbero dovuto svolgere a Londra. Nelle settimane precedenti il re del pop era apparso in discreta forma. Un pesante cocktail di farmaci aveva spezzato la sua brillante carriera.

Luca Saulino


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta