Release finale di Ubuntu 10.10 Maverick Meerkat


Sono ormai tredici anni che, ogni sei mesi, puntuale come un orologio svizzero, viene rilasciata una nuova versione di Ubuntu, la distribuzione GNU Linux made in Africa che ha fatto scoprire il mondo del “pinguino” a un grandissimo numero di utenti di PC in tutto il mondo. L’ultima in ordine di arrivo è datata 9 ottobre 2010 ed è la versione 10.10, nome in codice Maverick Meerkat. Nonostante l’ultima release dello scorso aprile, la 10.04, fosse una LTS, ovvero una versione Long Term Support, con supporto per almeno 4 anni, questa appena uscita presenta comunque parecchie novità.

In primo luogo la procedura di installazione, oggi più user friendly che mai ed alla portata di utenti alle prime armi, anche nel caso tipico in cui si debba partizionare un hard disk per ottenere una classica postazione dual-boot Windows / Linux. Più veloce ed usabile anche la versione LiveCD, per provare Linux sui propri computer senza installarlo. Ubuntu 10.10 arriva corredata dell’ultimissimo kernel Linux siglato 2.63.35, quindi con tutte le più recenti versioni dei software compresi nella distribuzione, dai programmi di produttività a quelli di grafica, dalle utility di sistema alla gestione di audio e periferiche di rete, wi-fi in primis.

Non mancano in questa release anche abbellimenti grafici, come un nuovo font di carattere predefinito per le scritte sulle schermo e nuovi sfondi, sancito ormai l’addio al color marrone che pure ha fatto la notorietà di Ubuntu, ma che da più parti era come poco professionale. A proposito di grafica, Ubuntu 10.10 nella versione Netbook, presenta la nuovissima interfaccia denominata Unity, l’ideale per essere utilizzata su tablet e netbook grazie all’ottimizzazione degli spazi ed alla facilità di accesso a tutte le applicazioni disponibili, utilizzabili anche su questi dispositivi con display di dimensioni ridotte, ovviamente con il supporto completo al multitouch e ad ogni tipo di “gesture”. Infine, si segnala il rinnovato Ubuntu Software center, sempre più un “App Store” di software per la piattaforma Ubuntu Linux, scaricabile ed installabile con appena un paio di click. Sui siti internazionali di Ubuntu, incluso quello italiano, sono disponibili i link (anche di tipo “torrent”) per scaricare la nuova release 10.01, nelle versioni “classica” (con Gnome), Kubuntu (con il desktop KDE) e Server, il tutto per le più diverse piattaforme a 32 a 64 bit.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta