Canonical rilascia Beta 1 di Ubuntu 10.10


Canonical ha rilasciato da pochi giorni la Beta 1 di Maverick Meerkat (“suricato indipendente”!), nome in codice di Ubuntu 10.10, la nuova versione della celebre distribuzione GNU/Linux che sarà poi ufficialmente rilasciata in forma stabile il prossimo 10 di ottobre.

Questa Beta – che come tutte le versioni di questi tipo è decisamente instabile e quindi se ne sconsiglia l’utilizzo su macchine di produzione – presenta alcune delle nuove caratteristiche che stanno alla base dell’imminente release della celebre distro del “pinguino” : tra queste si segnalano un ulteriore rinnovo dell’interfaccia utente, ma anche e soprattutto un nuovo look & feel per l’Ubuntu Software Center, sempre più il cuore pulsante di Ubuntu, con il quale Canonical si è voluta chiaramente rifare agli “App Store” tipici di Apple ed Android, e che nella nuova versione permette appunto anche l’acquisto di applicazioni commerciali sviluppate da terze parti.

La Beta 1 di Ubuntu 10.10 utilizza il desktop Gnome alla versione 2.31, quindi vede la scomparsa del programma F-Spot per la gestione di immagini e fotografie a vantaggio di Shotwell. Un intervento richiesto da molti era quello sul controllo dell’audio, che è stato migliorato ed ampliato. Nuovo anche il tema grafico, ora più leggero, nel pieno rispetto del cammino che Canonical sta compiendo – e che si dovrebbe completare nel 2011 con Ubuntu 11.04 – verso un sistema operativo orientato al cloud computing, maggiormente compatibile con le piattaforme ARM e con un tema grafico più simile all’OS che sarà poi disponibile per i netbook ed i tablet.

Con la versione 10.10 di questa distro, arriva una scelta “epocale” per quanto ovvia : Canonical infatti non offrirà più supporto ufficiale alle piattaforme SPARC ed Itanium, per le quali continuerà il solo supporto alla distribuzione 10.04 LTS fino al 2013 per la versione desktop ed al 2018 per la versione server.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta