Internet explorer sempre meno usato


Le statistiche riguardanti il mercato dei browser mostrano ad ottobre delle importanti novità: dopo dieci anni di predominio, internet explorer scende sotto lo share totale del 50%. Mentre la sua percentuale nei PC è ancora intorno al 52,63%, negli smartphone e tablet il suo uso è realmente trascurabile, quindi nel computo globale la percentuale di diffusione di IE è pari al 49,58%.

Sembra incredibile se solo si pensa che nel 2004 il suo share era del 95% e da allora è sempre stato in calo.

Anche ad ottobre rispetto a settembre, IE è sceso di 1,76 punti a vantaggio di Chrome, che ora si trova al 17, 62%, Firefox è aumentato solo dello 0,03% e si trova, molto vicino a Chrome, al 22,51%. Safari, anche è cresciuto ed ora la sua percentuale è pari al 5,43%, mentre Opera è calato ancora, attestandosi al l’1,56%.

Per quello che riguarda l’uso dei browser nel mobile il grande perdente è Android, sceso al 13,12 % mentre Opera Mini è al 18,65%. Seguono poi, con valori molto più piccoli Symbian e Blackberry.

Per quanto riguarda le varie versioni dei browser, Chrome, con gli aggiornamenti automatici ha la maggior parte degli utenti con le ultime versioni.

Firefox, invece, ha il suo pubblico diviso a metà fra coloro che hanno aggiornato dalla versione 4 alla 9 e quelli rimasti alla versione 3.6.

Mentre Internet Explorer ha ancora una quota consistente dei suoi utenti, intorno al 25% con le vecchie versioni 6 e 7, mentre la maggioranza utilizza internet explorer 8 e sta passando, abbastanza celermente alla versione 9.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta