Arriva Firefox 7 e 7.0.1 riduzione utilizzo della memoria


Mozilla continua il suo programma di rilascio di versioni stabili di Firefox ogni sei settimane, anche se non tutti gli utenti sono soddisfatti.

Anzi la stessa Mozilla ha programmato un rilascio più lento per gli utenti delle imprese, scandendo gli aggiornamenti ad intervalli di circa 45 settimane, prima di dover passare alla versione successiva.

Come già più volte spiegato dal team di Mozilla, fra una versione e l’altra non ci sono grandissime novità, sopratutto correzioni di bugs e aggiustamenti nelle prestazioni.

Questa volta, però la novità c’è, in quanto si va verso un browser universale, infatti la versione 7 di Firefox è diretta ad utenti Windows, Linux, Mac ed anche Android.

Ormai grazie ai tablet ed agli smartphone non ha più molto senso creare browser per PC e dispositivi mobili, sopratutto per quello che poi riguarda lo sviluppo delle applicazioni. Questo fatto, data la grande diffusione di Firefox come browser, potrebbe dare una spinta in più ai dispositivi Android.

Per conoscere tutte le specifiche di Firefox 7 per Android basta andare qui e leggere le note di rilascio.

Una delle pecche delle ultime versioni di Firefox è sicuramente l’estremo utilizzo della memoria. E’ proprio l’ottimizzazione ed un sostanziale riduzione nell’utilizzo della memoria che è alla base di Firefox 7: i risultati che vanno dal 20% fino al 50% in meno.

Questi miglioramenti nelle prestazioni sono dovuti all’utilizzo delle tecnologie sviluppate in un progetto interno di Mozilla, chiamato Mem Shrink, che cerca di trovare strategie per ridurre l’impatto del browser sul sistema.

Sempre nella nuova versione, al momento dell’installazione viene chiesto di partecipare ad un programma di segnalazione anonima dei dati relativi alle prestazioni, chiamato Telemetria. Ciò servirà a Mozilla per capire come il browser lavora nei computer degli utenti, così da poter apporre correttivi ai suoi programmi.

In ogni caso, anche l’utente che avesse incidentalmente dato l’assenso al programma Telemetria e poi volesse cessare di inviare i suoi dati, relativi, ad esempio, all’utilizzo della memoria o della CPU o riguardanti la velocità di avvio del browser, può disattivarlo andando su Opzioni, poi su Avanzate ed in fondo alla scheda Generale,deselezionare la casella “invia dati prestazioni”.

Altre novità di rilievo in Firefox 7 riguardano la sincronizzazione di segnalibri e password, che risulterà più rapida, ricorrendo alla funzionalità “Firefox Sync” e il maggior sostegno ai giochi in HTML5 canvas, sopratutto per ciò che riguarda l’accelerazione hardware e tutta una serie di nuove funzionalità rivolte agli sviluppatori, come ad esempio la possibilità di poter misurare il tempo di caricamento della pagina e la velocità del sito, in base all’ampiezza di banda.

Subito dopo il rilascio della versione 7, è stata notata una grossa falla che riguarda la scomparsa dei contenuti aggiuntivi durante l’aggiornamento, per cui è stato subito rilasciato l’aggiornamento 7.0.1 per risolvere il problema.

Insomma, Mozilla si sta seriamente impegnando per offrire ai suoi utenti un browser sempre più competitivo, ma gli analisti sono convinti che entro gennaio 2012 Chrome supererà Firefox ? Voi che ne pensate ?


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta