Ancora poche ore e sarà Ubuntu 10.10, Maverick Meerkat


Mancano pochissimi giorni al rilascio di “Maverick Meerkat”, la versione 10.10 della celebre distribuzione GNU/Linux Ubuntu che ancora una volta arriva puntuale all’appuntamento semestrale con un nuovo rilascio, in questo caso previsto per domenica 10 ottobre (10/10/10!). La beta di questa versione è già stata pubblicata da qualche giorno ed ora tocca alla versione release candidate che come ormai è prassi, è praticamente identica alla versione finale in via di distribuzione, a meno che “last minute” non vengano trovati bug importanti che meritano l’immediata correzione. Le novità e le migliorie di questa nuova versione di Ubuntu, anche rispetto alla 10.04 uscita ad aprile (una LTS, ovvero “Long Term Support”), non sono poche.

La novità più importante è senza dubbio l’adozione dell’ultimissima versione di Gnome, la 2.32.0, mentre il kernel stato aggiornato alla versione 2.6.35-22-23. Si segnala poi, finalmente!, un controllo volume degno di tale nome, che adesso integra anche i comandi per controllare il player musicale in esecuzione. Viene invece aggiornato alla nuova versione – la 2.30.02 – il client di email e sofisticato planner Evolution. Novità assoluta è invece Shotwell, che in Ubuntu 10.10 diventa l’editor di immagini predefinito al posto di F-Spot e, soprattutto, del “compianto” Gimp; mentre il primo, però, era piuttosto limitato e simile al buon vecchio “Paint” di Windows, il secondo è più un quasi clone di Photoshop, quindi il suo utilizzo soltanto per vedere e ritoccare banalmente le immagini è troppo ostico per l’utente comune. Entrambi sono comunque liberamente scaricabili ed installabili anche su questa versione di Ubuntu.

Tra le altre novità un aggiornamento di Gwibber, una specie di client per il micro-blogging che adesso consentirà agli utenti di aggiornare i loro messaggi anche sul social network Twitter. Quello che però più interessa gli utenti di tablet e netbook, è che Ubuntu 10.10 supporta interamente il touchscreen multitouch, quindi può anche essere installato – previa qualche ovvia difficoltà tecnica – su questo tipo di dispositivi, per i quali esiste una versione di Ubuntu appositamente ottimizzata e con una interfaccia grafica ad hoc. Quest’ultima, denominata Unity, è davvero l’ideale per essere visualizzata su display di ridotta diagonale, permettendo di accedere facilmente a tutte le funzioni e a tutti i programmi forniti con questa distribuzione Linux.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta