Apple si oppone a un piano di successione


Alcuni gruppi di azionisti fra cui LIUNA,( Laborers’ International Union of North America ), ed ora anche ISS,(Institutional Shareholder Services ) nella prossima riunione degli azionisti il 23 febbraio proporranno che venga pubblicata una relazione con un piano di successione chiara del Ceo.

Come sappiamo, Steve Jobs, dopo l’annuncio nel 2003 di essere stato colpito da un tumore al pancreas ha preso il terzo congedo per malattia ed ha detto che Tim Cook sarebbe stato per ora responsabile, per le decisioni da prendere giorno per giorno e che sperava di tornare al più presto possibile.

Subito ci sono stati vari rumors che indicavano Eric Schmidt l’ex-Ceo di Google, come probabile successore di Steve Jobs, ma sono risultati infondati, anche perchè indubbiamente l’Apple ha già dei piani di successione pronti, che non vuole comunicare al pubblico, per non dare vantaggi agli avversari commerciali ed in ogni caso, Tim Cook si sta rivelando un Ceo ad interim, molto capace.

L’Apple è sempre stata molto riservata riguardo alla malattia e ai congedi di Steve Jobs ma l’agitazione degli azionisti dimostra che essi non si sentono affatto sicuri per il futuro ed anche se nella riunione di febbraio Apple si opporrà alla richiesta della pubblicazione di un piano di successione, è sicuro che questo sarà il tema più caro agli azionisti per tutto il 2011.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta