Tablets Android: quali caratteristiche faranno la differenza?


Tablet Android

Ultimamente si fa un gran parlare di tutti i numerosi tablets che sono già usciti o stanno per uscire e che installeranno Android. Sono gli anti-iPad, su cui molti produttori stanno puntando: tablet più o meno grandi e performanti, che promettono grandi cose e che prima ancora di uscire sul mercato fanno già parlare di sè.

Ma quali saranno i prodotti vincenti in questo settore? E soprattutto, quali caratteristiche bisognerà valutare per acquistare un buon tablet, in grado di darci delle soddisfazioni?

Innanzitutto la CPU: niente al di sotto di 1GHz. E’ quello che si trova sull’iPad, e d’altronde oggigiorno la maggior parte degli smartphone ha processori di questo calibro…quindi bisogna aspettarsi che il nostro tablet sia almeno al livello dei migliori smartphone.

Fotocamere – se ci interessa la cosa, ne cercheremo una frontale e una posteriore. Molti si sono lamentati dell’iPad proprio per questo: ma fa parte della strategia Apple, presto uscirà una nuova versione con fotocamera anteriore&posteriore. Se non vogliamo dover cambiare tablet nel giro di qualche mese, prendiamone uno che parta già con due fotocamere.

Dimensioni del display…e qui la cosa si complica. Non è ancora chiaro se avranno più successo i tablet più ingombranti o invece i tablet talmente piccoli da sembrare smartphone, con massima portabilità. Al momento abbiamo in arrivo tablet da 5″ (Dell), da 7″ ((Samsung) e da 10″ (Motorola): 5″ è praticamente uno smartphone, questo significa qualche sacrificio sul display, ma anche un dispositivo che si porta come un normale cellulare. 10″ sono abbastanza per un libro e anche per un film, ma decisamente non entra in tasca. Insomma, scelte diverse che possono avere uguale ragione di esistere…sarà il mercato a decidere chi vincerà. L’iPad, per avere un riferimento, ha un display da 9,7″, quindi appartiene alla categoria dei tablet grandicelli.

Touchscreen…capacitivo! E’ la tecnologia attuale, più sensibile. Qualche produttore sicuramente proporrà tablets economici con touchscreen resistivo, ma questi ultimi display sono ormai un po’ anzianotti…pessima visibilità alla luce solare e nessuna speranza di multitouch. L’unico vero vantaggio (per qualcuno) è la possibilità di usarli con un pennino…ma ormai ci stiamo tutti abituando a usare le dita, vero?

Collegamenti: un altro comparto carente dell’iPad. Un tablet degno di nota dovrebbe presentarsi con prese USB, HDMI e almeno uno slot per le card SD che ormai sono uno standard consolidato per l’archiviazione e il trasferimento dei dati.

Insomma: tante cose a cui prestare attenzione, ma per chi volesse acquistare uno di questi gioiellini nei prossimi mesi…vale la pena tenersi informati!

[Via]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta