Sony Ericsson punta tutto su Android


Grazie alla vendita di telefoni con il sistema operativo Android e soprattutto con drastiche riduzioni dei costi, Sony Ericsson è tornata redditizia nel quarto trimestre dell’anno, anche se le vendite globali sono diminuite.

Infatti, nel trimestre chiuso il 31 Dicembre la società ha avuto un utile di 10,8 milioni rispetto al 2009 dove aveva riportato una perdita di 167 milioni. Solo un anno fa infatti ha iniziato a produrre telefoni con Android come l’Xperia X10 ed al CES 2010 ha poi annunciato l’Arco Xperia e dovrebbe uscire anche un telefono Playstation.

Inoltre come detto, la società ha cercato di abbattere le spese sono state licenziate oltre 4000 persone ed anche i costi operativi sono stati molto ridotti.

I ricavi sono però rimasti bassi, le vendite sono scese del 7% e la società ha cercato di concentrarsi sugli smartphone di fascia alta e per questo ha venduto solo 11,2 milioni di dispositivi nel quarto trimestre con un calo del 23% rispetto allo scorso anno e spera, proseguendo il processo di svecchiamento e considerando l’anno appena trascorso come una fase di transizione, di cominciare ad incrementare i profitti dopo il primo trimestre 2011.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta