Flash su Android: arriverà anche per gli smartphone più vecchi?


Processori ARM di Samsung

In questi giorni stiamo tutti parlando di Adobe Flash e di Android Froyo, un incontro tanto atteso che ha portato su Android tutte le funzionalità Flash dei siti web e una grande soddisfazione per gli utenti.

O meglio, per quei pochi utenti che finora hanno potuto godersi Flash sui loro smartphone visto che, a conti fatti, Froyo non ha ancora soppiantato Android 2.1, e la versione definitiva di Flash Player è stata rilasciata solo ieri da Adobe.

Già da febbraio, tra l’altro, sapevamo che le funzionalità Flash non sarebbero state disponibili per tutti, ma avrebbero tagliato fuori tutti gli smartphone ‘anzianotti’: non per una questione di marketing, questa volta, ma per problemi di prestazioni.

D’altronde Flash richiede un processore brillante, per questo ci era stato detto che non sarebbe mai arrivato su dispositivi dotati di processori precedenti alla tecnologia ARM v7-Cortex.

I processori ARM sono praticamente alla base di tutti gli smartphone circolanti (e di moltissimi altri dispositivi, peraltro), anche se a volte li ritroviamo ‘sotto falso nome’ visto che sono stati prodotti su licenza da vari marchi.

Adobe comunque ha fatto un passo indietro: pare che alcuni smartphone con processore ARM11 (tecnologia precedente ad ARM v7-Cortex) saranno supportati.

Non tutti, in ogni caso: ARM11 era il processore alla base dell’HTC G1 e di altri smartphone un po’ datati che a quanto pare non supporteranno mai Flash.

Invece, altri smartphone dotati di processori ARM11 più recenti e velocizzati, potranno ambire ad avere Flash sui loro schermi.

Diciamolo: una situazione poco chiara. Per questo Adobe ha deciso che aprirà un mini-sito interamente dedicato a fornire informazioni chiare sulla compatibilità Flash ai vari dispositivi Android.

In linea di principio non ci saranno problemi per nessuno dei Motorola Droid, per il Samsung Galaxy S, per il Nexus One, per gli HTC Desire, EVO e per il Droid Incredible…questo è certo.

Ma il problema evidentemente non è solo nei processori, e questo complica ulteriormente le cose: ad esempio l’Acer Liquid A1 monta processore Snapdragon, che è di fatto un ARM v7-Cortex A8, che quindi dovrebbe supportare Flash senza problemi..ma non avrà Flash perchè Acer non rilascerà l’aggiornamento a Froyo per questo dispositivo, preferendo portare avanti solo l’ultimo arrivato, il Liquid E, che monta lo stesso processore ma una RAM più generosa.

Insomma: il comunicato di Adobe sulla compatibilità dei processori è utile e interessante, ma non dobbiamo dimenticarci che Flash arriva sui nostri telefoni attraverso Android, e Android arriva attraverso i prodotturi dei nostri smartphone…saranno loro, in definitiva, a stabilire chi avrà gli aggiornamenti e quando li avrà.

Prevedo che molti dispositivi virtualmente compatibili rimarranno comunque senza Froyo quindi, di fatto, senza Flash.


[Via]


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta