Android si prepara allo scontro: arriva Windows Phone 7!


Windows Phone 7

Android in questi mesi è cresciuto in modo esponenziale: ha schiacciato RIM dei BlackBerry, ha ridotto a una nicchia Windows Mobile, e proprio in queste settimane ha battuto iPhone nelle vendite, conquistando così anche l’ultima soddisfazione contro l’avversario più duro del mercato.

Ma in questo settore non c’è mai pace, e nessuno può sedersi sugli allora: a ottobre arriva Windows Phone 7, e non sarà un cliente facile per Android.

La Microsoft ultimamente ha senz’altro perso la posizione di assoluto dominio nel mondo dell’informatica che aveva avuto per tanti anni, e nel mondo degli smartphone ha sempre subito enormemente la concorrenza di Apple, nemico di vecchia data.

Tuttavia Microsoft non è esattamente l’ultima arrivata, e rimane pur sempre un colosso di dimensioni mondiali: non ha rinunciato a combattere, e sta per arrivare sul mercato con il nuovo sistema operativo mobile…

Windows Mobile 7 fa già paura: la Microsoft si sta accertando che tutti i dispositivi che installeranno Windows Mobile siano molto simili tra loro, con requisiti minimi di sistema molto restrittivi che per forza di cose porteranno a un gruppo omogeneo di smartphone su cui Windows Mobile sarà installato.

E sarà installato in modo esattamente identico, nel senso che Microsoft non consentirà personalizzazioni ai produttori.

Insomma: Microsoft vuole far leva sulla frammentazione di Android, che ad oggi è diffuso su molti dispositivi anche molto diversi e si trova in circolazione in diverse versioni, creando un po’ di confusione.

Per questo Windows Phone 7 sarà invece distribuito in modo compatto e uniforme, e questo già fa capire la ferma intenzione di Microsoft di porsi come assoluto rivale di Android.

Inoltre Windows Phone 7 avrà assoluta compatibilità con xBox Live, ed i progressi di gioco potranno essere scambiati liberamente tra pc, xBox, e smartphone…ecco che Windows insiste su un altro punto debole di Android: i giochi.

Va detto che questi due punti deboli del sistema operativo Google dovrebbero (si pensa) essere risolti con Gingerbread, ossia l’ultimo grande aggiornamento alla 3.0, che potrebbe dare un po’ di stabilità ponendosi come versione ‘definitiva’ almeno per qualche tempo, ridurre la frammentazione, e forse incoraggiare anche gli sviluppatori a sfornare qualche gioco in più!

Windows Phone 7 dal canto suo sembra che non avrà doti di multitasking, ma senz’altro lo scontro sarà duro… solo il tempo potrà dirci se Android sconfiggerà anche questo avversario o se Microsoft riuscirà a guadagnarsi una posizione dominante.

[Via]


Commenti (2): Vedi tutto

  • matteo - - Rispondi

    Sedersi sugli allora?

    • admin - - Rispondi

      non ho capito cosa vuoi dire

Lascia una risposta